MUTAZIONI

MUTAZIONI

ENRICO MINASSO

Costantemente impegnato nella ricerca attraverso l'utilizzo meno convenzionale dei materiali fotografici, da diverso tempo predilige la tecnica del foro stenopeico, ovvero l'utilizzo di fotocamere artigianali di medio e grande formato senza obiettivo, e di toy camera, tutte rigorosamente a pellicola.

 

LA MOSTRA

2005

 

Un Polaroid-55 positivo/negativo
non viene sottoposto al bagno di fissaggio.

Le Mutazioni hanno inizio. Negli anni, la pellicola si trasforma sotto la naturale azione chimica, modificando in continuazione l’aspetto dell’immagine.


Potremo dunque ancora pensare alla fotografia che ferma e rende eterna la figura?

Bijour
L'attente
Chouquette
Noble
Belle
Amandine
Pomme