top of page

BLOG-ART

Jee Young Lee






Jee Young Lee nasce nel 1983 in Corea del Sud.

Lavorando all'interno dei confini del suo monolocale, Jee Young Lee costruisce ambienti coinvolgenti che esplorano i suoi pensieri più intimi.

Le sue installazioni sono spesso ispirate alle favole tradizionali coreane e ai ricordi d'infanzia; Lee si fotografa in loro prima di distruggere le sue creazioni.


Il riconoscimento iniziale della carriera è arrivato nel 2011, quando Lee è stato finalista per il Sovereign Asian Art Prize. Ha continuato a costruire sul corpo del lavoro che ha intitolato "Stage of Mind", creando i suoi oggetti di scena per spazi teatrali elaborati. Popolati con graffette, topi, uova e altri motivi idiosincratici, esplorano temi di gioia, rabbia, ansia e subconscio.


Jee Young Lee non manipola digitalmente le sue immagini, che esistono come unica documentazione del suo laborioso lavoro manuale.


La fusione dei generi e delle arti è una tensione fortemente avvertibile nelle opere dell’artista coreana Jee Young Lee (Seoul,1983) che unisce fotografia, installazione e performance.


L’artista, per giungere a queste immagini, crea micromondi fantastici in un box di 6 metri per 3. Tinteggia le pareti, realizza e colloca materiali e possa essa stessa, fino a raggiungere risultati di assoluto rilievo.


Marcati fino alla saturazione i colori utilizzati, in contrasti o in monocromi acidi. Ossessioni oniriche e deformazioni non si trasformano, nelle sue opere, in incubi, ma si sedimentano su un terreno fiabesco che trasmette, allo spettatore, un senso di gioia perduta.


Tutte le fotografie sono © Jee Young Lee


1 - Gamer, 2011

2 - Meditation, 2016

3 - Nightmare, 2010

4 - I'll Be Back, 2010

5 - The Little Match Girl, 2008

6 - Love Seek, 2014



Comments


Commenting has been turned off.
bottom of page